Consigli antitruffa

Il nostro servizio permette la pubblicazione istantanea degli annunci da parte di un inserzionista, a cui segue un controllo accurato da parte del nostro staff, per verificarne la veridicità; in questa finestra temporale, purtroppo, alcuni truffatori potrebbero restare visibili per brevissimo tempo.
Ti invitiamo pertanto a seguire i nostri consigli: in questo modo, dovresti evitare, nel 99% dei casi, i tentativi di truffa.

  • Effettua compravendite preferibilmente con persone della tua città, in modo da poter incontrare personalmente l'interlocutore (a meno che non sia disponibile l'opzione "COMPRALO ORA" con acquisto certificato);
  • Non effettuare pagamenti in anticipo, anche se ritieni che l’oggetto sia già stato spedito ed evita, se non incontri di persona il tuo interlocutore, di utilizzare Postepay, Western Union e altri metodi di pagamento simili che non danno alcuna garanzia di rimborso;
  • Prima di pagare, accertati sull’identità della controparte e sulle sue intenzioni. Se hai un dubbio, richiedi pagamenti in contrassegno: accetta, cioè, di pagare soltanto alla consegna dell’oggetto;
  • Se ci sono poche informazioni e il prezzo dell’oggetto è troppo basso o sembra troppo vantaggioso rispetto ai prezzi di mercato, non fidarti, perché è probabile che sia una truffa oppure l’oggetto potrebbe essere danneggiato;
  • Fai molta attenzione agli inserzionisti che ti contattano da Paesi stranieri. Esamina attentamente le email che ti vengono inviate: molto spesso, sono scritte in un italiano imperfetto (perché vengono tradotte automaticamente), contengono errori grammaticali, e alla fine si rivelano spesso essere truffe;
  • Anche se la maggior parte delle truffe avviene a danno di chi acquista, c’è il rischio che tu venga truffato anche se stai cercando di vendere un oggetto: stai quindi attento se vieni contattato da Paesi stranieri (vedi punto sopra) o se ti viene chiesto di pagare per vendere il tuo oggetto o affittare il tuo appartamento (questo non dovrebbe mai essere fatto);
  • Non rendere MAI noti i tuoi dati identificativi di conti bancari, account di pagamenti online come PayPal, il codice segreto della tua carta di credito, etc e non inviare mai copie dei documenti via email (carta di identità, codice fiscale, patente, passaporto, etc.) se prima non hai incontrato di persona il tuo interlocutore;
  • Ti ricordiamo inoltre che Bakeca.it NON svolge alcuna attività di intermediazione tra le parti e non gestisce né garantisce transazioni e pagamenti (fatta eccezione per l'opzione "COMPRALO ORA" con acquisto certificato), né fissa alcun prezzo per gli articoli o i servizi pubblicati sul sito;
  • Bakeca inoltre è un servizio gratuito (a parte le formule di visibilità premium e toplist, che sono a pagamento): se vieni contattato da qualcuno (a parte i nostri commerciali che chiamano da un numero identificabile) che afferma di essere un membro di Bakeca.it, chiedendoti di effettuare un pagamento per un annuncio che hai pubblicato sul sito, si tratta sicuramente di un truffatore, quindi NON pagare;
  • Non dimenticarti di utilizzare il buon senso e di non agire in maniera avventata.

Elenco delle principali truffe nelle quali potresti incappare su bakeca.it

Non fidarti se...

offerte di lavoro
se ti viene chiesto di inviare copia dei tuoi documenti di identità personali (spesso a colori), in vista di un futuro colloquio o se ti viene chiesto di anticipare del denaro (ad esempio per finalizzare la tua pratica di assunzione). I documenti possono essere mandati solo DOPO aver fatto un primo colloquio ed essersi assicurati che dall’altra parte vi è un vero datore di lavoro;
Per maggiori informazioni, leggi l'articolo sul nostro blog.

case
se per vedere la casa, ti viene chiesto di versare anticipatamente denaro tramite Moneygram, Airbnb, o altri sistemi di pagamento di money transfer. Eventuali anticipi si possono versare solo DOPO aver visto la casa e aver conosciuto il proprietario o l’agente;

animali
se per avere il cucciolo, ti viene chiesto di versare denaro come rimborso spese mediche o per sostenere i costi di spedizione dell’animale. Nel caso di annuncio messo da un canile per un meticcio puoi fidarti se è gratis o il prezzo è vantaggioso, diffida invece se vedi un’ inserzione di un bulldog inglese a 200 Euro)

compro vendo
se il prezzo sembra troppo vantaggioso, o se l’utente si rifiuta categoricamente di spedire l’oggetto in modalità sicura, ad esempio con contrassegno o attraverso altri servizi di spedizione certificata, come il nostro partner Certy (leggi anche l'articolo del nostro blog)

motori
se ti chiedono denaro in anticipo per sbloccare pratiche auto dall’Estero. Per maggiori informazioni, ecco alcuni utili consigli.

in generale
se ti arriva una mail apparentemente di Bakeca, dove ti viene chiesto di confermare il tuo account, inserendo i tuoi dati e la tua password. Bakeca non chiede MAI di inserire il tuo nome utente e la tua password via email, ma piuttosto ti indica di andare sul sito www.bakeca.it e fare il login. Fai molta attenzione alla mail: il più delle volte il nome del dominio è molto simile a quello di Bakeca, ma non è il nostro, oppure rimanda ad una pagina esterna simile alla nostra, ma che non è la nostra.

 

Se pensi che l’annuncio sia una truffa o di essere stato truffato:

In tal caso, è importantissimo informarci subito dell’accaduto: segnalaci l’annnuncio tramite l’apposito pulsante SEGNALA ANNUNCIO oppure contattaci.

cosa ci serve

  • mail del presunto truffatore (se possibile inoltraci la prima mail di risposta da parte sua, dove è presente anche il link all’annuncio di bakeca al quale hai risposto);
  • mail con la quale hai risposto all’annuncio;
  • link dell’annuncio (se ancora disponibile);
  • qualsiasi altro elemento utile ad identificare l’annuncio al quale hai risposto (titolo, città di pubblicazione, etc. etc.).

Fornendoci queste informazioni, potremo cancellare l’annuncio e bloccare il suo account; così facendo, si eviterà che altri utenti vengano truffati. In seguito potrai sporgere denuncia presso la Polizia Postale (o qualsiasi Forza dell’Ordine) che si metterà in contatto con noi per lo svolgimento delle indagini.

 

Se necessiti, invece, di maggiori informazioni da un punto di vista giuridico, oppure, se intendi avere delle spiegazioni in riguardo a come intraprendere un’azione legale, ti consigliamo di metterti in contatto con le principali associazioni dei consumatori che riportiamo di seguito: